La Sicilia, oggi

Gli occhi del mondo si sono posati sulla Sicilia per i motivi sbagliati, soprattutto nel corso della storia recente: dalle stragi di mafia alle collusioni politiche, dal crescente abbandono scolastico alle pesanti tensioni sociali dovute ai flussi migratori, specialmente in località come Pozzallo e Pantelleria, in aggiunta alle altre ben note criticità.

Naturalmente la Sicilia non è solo questo, come non è solo un'isola problematica dal punto di vista urbanistico, infrastrutturale e occupazionale. Eppure sono anche queste contraddizioni, così in conflitto con le meraviglie delle quali è ricca l'isola, ad esercitare un'attrazione crescente sui visitatori che sbarcano su queste coste.

Questo blog vuole narrare del peggio della Sicilia con rinnovata consapevolezza e senza troppa autocommiserazione, ma anche della Trinacria migliore, più ricca e sconosciuta, più sorprendente e all'avanguardia: sede di piccole start-up così come di iniziative economiche ad altissimo potenziale; patria storica di intellettuali fuori dal coro; culla di rinomate eccellenze gastronomiche, ma anche culturali, linguistiche, architettoniche e artistiche.
La Sicilia, insomma, non incarna assolutamente la metafora del luogo comune.

[No blog posts to show ...publish here]